In evidenza

ASSOVIB confermata nel Board of Directord di TEGoVA

 
Silvia Cappelli, Vicepresidente di ASSOVIB, l’associazione che rappresenta le società che offrono servizi di valutazione immobiliare indipendente in Italia, è stata eletta nel Board del TEGoVA, la Federazione Europea delle Associazioni di Valutatori Immobiliari che rappresenta oltre 70.000 professionisti in 35 Paesi.
 
Cappelli faceva già parte del Board uscente. Aver ottenuto un nuovo mandato in un contesto fortemente competitivo rappresenta una affermazione sia per l’Italia, che mantiene una rappresentanza qualificata in una associazione di rilevanza internazionale, che per ASSOVIB. Tra le attività in cui ASSOVIB si è distinta in TEGoVA in questi anni va menzionato il coordinamento del gruppo di lavoro che ha presentato alla Banca Centrale Europea consulenza relativa alla valutazione immobiliare in caso si dovesse ripetere un esercizio tipo Asset Quality Review.
 
L’Associazione delle società che offrono servizi di valutazione immobiliare indipendente in Italia vede infatti così riconosciuto il proprio contributo a diffondere una cultura della compliance normativa e dell’adozione di standard internazionali nelle valutazioni immobiliari, come tra l’altro previsto dal recepimento nell’ordinamento nazionale della Direttiva 2014/17UE, meglio nota come “Direttiva Mutui”.
 
A seguito dell’emanazione del decreto legislativo di recepimento, ASSOVIB ha partecipato alla consultazione emanata da Banca d’Italia per l’adozione della normativa secondaria.
 
Krzysztof Grzesik è stato confermato Chairman del TEGoVA.
 
L’impegno di ASSOVIB a sostegno di valutazioni immobiliari competenti e indipendenti prosegue intensamente, anche in considerazione della rilevanza assunta dalla problematica dei crediti non performanti (NPL).
 
ASSOVIB ha infatti preso parte alla consultazione della Banca Centrale Europea per la bozza di documento guida destinato le banche sulla gestione degli NPL.
 
L’associazione partecipa inoltre al tavolo di lavoro promosso dall’ABI che mira a definire specifiche linee guida per la valutazione degli immobili a garanzia degli NPL, anche alla luce degli standard elaborati a livello internazionale e nazionale.
 
Per quanto riguarda nello specifico gli ambiti di lavoro TEGoVA, il nuovo Board sarà operativo su una serie di progetti tra i quali spicca quello relativo alla definizione di uno standard europeo per le perizie residenziali.