Assovib partecipa al tavolo sulla valutazione degli stabilimenti balneari

3 Luglio 2017

L’associazione porta in sede UNI le propria competenza e indipendenza sulle valutazioni immobiliari.

ASSOVIB, nell’ambito del tavolo di lavoro costituito presso UNI (Ente Nazionale di Unificazione) sulla “Stima del valore di mercato degli immobili”, partecipa al nuovo progetto di “Stima del valore degli stabilimenti balneari”. Il Tavolo si riunirà la prossima volta il 20 luglio.
L’obiettivo è definire criteri e strumenti comuni di valutazione del valore di uno stabilimento balneare sul territorio nazionale. Questa esigenza si sviluppa a seguito di un necessario adeguamento alla normativa UE secondo la quale le concessioni demaniali dovranno essere assegnate solo tramite evidenza pubblica. Il Governo italiano è ora impegnato ad emanare un decreto legislativo per una revisione e il riordino della normativa delle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico ricreativo.

Questo cambiamento è destinato a modificare i conteggi e i parametri utilizzati in precedenza per la stima del valore degli stabilimenti balneari. Il Tavolo andrà a definire linee guida per determinare in modo omogeneo il valore di uno stabilimento balneare, a prescindere dalla tipologia e dal contesto in cui si trova.
ASSOVIB porta, anche in questo Tavolo, il proprio contributo nella determinazione del nuovo standard di valutazione grazie all’esperienza nelle valutazioni immobiliari, alla competenza sviluppata in ambito nazionale e internazionale e all’importante ruolo svolto nel mercato dalle società di valutazione indipendenti. Il team ASSOVIB che parteciperà ai lavori è composto da Francesco Simone (responsabile Tecnico Scientifico di ASSOVIB), Federica Selleri e Gianluigi Pallazzoni.